Cari fratelli e sorelle in Cristo,
oggi esprimiamo la nostra vicinanza spirituale ai giurati del premio Brian, che vivono con profondo dolore l'assenza del Turco dal Festival di Venezia.
Sorella Turco giace nel Lazzaretto, afflitta da un morbo ostinato che non si arrende alle nostre preghiere.

 

La moderna struttura
sanitaria ove č ricoverato il Turco.
 

L'esorcismo, ultima ratio, ha  prodotto un abbassamento della temperatura a 36 gradi e mezzo, ma l'effetto non č risultato duraturo.
 

L'esorcista mentre tenta di liberare il Turco dalla possessione demoniaca.


Nel quadro della generosa attivitā di conforto agli anziani e agli ammalati, Sua Eminenza ha chiesto all'inferma di esprimere l'ultimo desiderio.
 

Il cardinale pronto ad offrire
 al Turco i sacramenti della fede.


Spiace constatare che il Turco abbia dichiarato:
"Voglio mangiare gli spaghetti cinesi!"

Un fervido saluto da
Mons. Benotto
Arcivescovo di Pisa.